domenica 18 giugno 2017

Festa di Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù



FESTA DI NOSTRA SIGNORA 
DEL SACRO CUORE DI GESU'

Vocogno, Domenica 25 Giugno 2017.


Ore 10.30
SANTA MESSA CANTATA
PROCESSIONE

Ore 15.30
VESPRI CANTATI
CANTO DELLE LITANIE 
DEL SACRO CUORE
BENEDIZIONE EUCARISTICA


Ore 17.00 S. Messa letta

mercoledì 14 giugno 2017

Ai fedeli legati alla Messa Tradizionale...


Domenica 18 Giugno 2017
Vocogno

SOLENNITA' DEL CORPUS DOMINI


Vi invitiamo a vivere con noi
questa giornata
in onore a Gesù Eucaristico

ore 10.30
SANTA MESSA CANTATA
E SOLENNE
PROCESSIONE EUCARISTICA

ore 17.00 S. Messa letta



mercoledì 31 maggio 2017

Chiesa dei Poveri? No, Chiesa Borghese.


Pubblichiamo il numero di Giugno 2017
di "Radicati nella fede"

CHIESA DEI POVERI?
NO, CHIESA BORGHESE.




CHIESA DEI POVERI? NO, CHIESA BORGHESE.
Editoriale di "Radicati nella fede" - Anno X n° 6 - Giugno 2017

  Nell'ideologica lettura della storia della Chiesa nell'ultimo secolo concluso, si pone l'alternativa tra la Chiesa Conservatrice, quella prevalente prima del Concilio, e la Chiesa Aperta, quella vincente dal Concilio in poi. Così, nella semplificazione pubblicitaria a favore della Chiesa moderna, questa alternativa tra il prima e il poi, diventa la contrapposizione tra Chiesa dei ricchi e Chiesa dei poveri.

  Invece la vera alternativa, perché alternativa c'è tra la chiesa di prima e quella di poi - su questo hanno ragione i modernisti e gli ammodernati -; invece l'alternativa vera è tra la Chiesa dei Semplici, poveri o ricchi che siano, e la Chiesa dei Borghesi, poveri o ricchi che siano.

  Questa chiesa che oggi è vincente, i cui membri comandano a tutti i livelli, questa chiesa mostrata dai media, la cosiddetta “Chiesa Conciliare”, non è certo la chiesa dei poveri come si è voluto far credere, è la chiesa dei borghesi.

  Borghese è colui che concepisce la vita a partire da sé. Borghese è colui che parte da sé per costruire la vita. Tutta la Sacra Scrittura parla dei poveri, che sono beati: poveri sono coloro che sperano solo in Dio e non possono sperare in se stessi. Il borghese invece, anche quando è religioso, salva qualcosa di sé; e con ciò che ha salvato giudica e modifica tutto il cristianesimo, morale e fede compresa.
Basti pensare a come in nome della libertà, e della libertà di coscienza, si sia distrutta tutta la morale e pastorale della Chiesa. La libertà borghese reinterpreta così tutti i comandamenti. Per questo i Pastori della Chiesa non dicono più ad alta voce che una cosa è peccato, per non ledere la libertà dei fedeli. Pensiamo a tutta la mortale confusione sul matrimonio, sulla procreazione e sulla legge naturale... ormai la Chiesa non dice più niente, siamo alla desolazione del peccato organizzato.

  Inoltre, lasciatecelo dire, cosa unisce tutta la caotica e confusa compagine di espressioni della “Chiesa Conciliare”: semplicemente il concetto borghese della vita. Altro non la unisce: non troverete una posizione uguale all'altra, ognuno fa veramente ciò che vuole reinventandosi il proprio cristianesimo.

  Paolo VI con l'Humanae vitae reagì profeticamente contro la chiesa borghese... forse troppo tardi. Fu Dio a guidarlo, attraverso la Tradizione..., non se la sentì, contro il parere di molti prelati, di contraddire la tradizione morale della Chiesa Cattolica riguardo alla procreazione e la regolazione delle nascite; riconfermando su quell'aspetto la Tradizione, lì Pietro fu Pietro. Ma fu tutto lì, non si capì che bisognava arginare su tutto il fronte l'avanzata della chiesa borghese.

  Così, nel silenzio/non-assenso, la chiesa borghese non cessò nella sua rivoluzione, che aveva nella nuova messa con le sue condizioni laicali la carta di accesso nella falsificazione della tradizione.

  E la chiesa ancora “sana”, non resistendo allo spirito borghese, si avviò all'autodistruzione che ormai si sta consumando.

  Invece bisognava reagire... ”Siate uomini di Dio, siate uomini di reazione”... diceva il Père Emmanuel André ai suoi monaci, spaventato dal Naturalismo che stava penetrando nella Chiesa a fine '800.
  Per essere di Dio è essenziale reagire al male: non si può abbracciare il bene senza rifiutare il male, è un'illusione tipicamente borghese. È l'illusione della chiesa di oggi, dei suoi Pastori a tutti i livelli della gerarchia. E il rifiuto del male deve essere deciso, pubblico, deve essere una reazione: è proprio ciò che la chiesa di oggi non vuole, e firma così la sua fine, forse la fine del cristianesimo nelle nostre terre.

  Un autore tanto propagandato dai radical chic, ma tanto censurato e non capito dagli stessi, Pierpaolo Pasolini, fu inascoltato quando scriveva:

  “... Se molte e gravi sono state le colpe della Chiesa... la più grave di tutte sarebbe quella di accettare passivamente la propria liquidazione da parte di un potere che se la ride del Vangelo... Essa dovrebbe passare all'opposizione... Dovrebbe passare all'opposizione contro un potere che l'ha così cinicamente abbandonata, progettando, senza tante storie, di ridurla a puro folclore... Riprendendo una lotta che è per altro nelle sue tradizioni (la lotta del Papato contro l'Impero), ma non per la conquista del potere, la Chiesa potrebbe essere la guida, grandiosa ma non autoritaria, di tutti coloro che rifiutano... il nuovo potere consumistico che è completamente irreligioso; totalitario; violento; falsamente tollerante, anzi, più repressivo che mai; corruttore; degradante... O fare questo o accettare un potere che non la vuole più: ossia suicidarsi ”.

  Quando vogliamo la Messa tradizionale, ricordiamoci di rifiutare la chiesa borghese, vera falsificazione della Sposa di Cristo.

  Quando vogliamo la Messa tradizionale, ricordiamoci di volere anche questa reazione; non si possono disgiungere... l'hanno capito quelli che in modo feroce non la vogliono, non sempre quelli che la vogliono.

  O fare questo o accettare il suicidio della Chiesa in mezzo a noi.

martedì 30 maggio 2017

"O saranno capaci del Cielo, o saranno falliti!"


OMELIA PRIME COMUNIONI
Vocogno, Domenica 21 Maggio 2017.


"O saranno capaci del Cielo, o saranno falliti!"
don Alberto Secci


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...