lunedì 31 dicembre 2012

LA FALSA ALTERNATIVA DELLA MEDICINA DELLA MISERICORDIA

S. Pietro penitente, J. de Ribera "Spagnoletto", 1629
Il numero 
di Gennaio 2013 
di "Radicati nella fede".



















Editoriale di "Radicati nella fede" n° 1 Gennaio 2013


 Pare che oggi sia scomparsa dalla Chiesa la condanna del peccato.

 Non diciamo che non si dichiari più che questo o quello sia peccato; diciamo solo che lo si fa così timidamente e dolcemente da sembrare, anche per la Chiesa, una questione non grave. Sì, generalmente oggi si fa così. Se si dice ancora che un'azione è peccato, parte subito tutta un’opera di addolcimento dell'accusa, per non spaventare il peccatore, per accoglierlo comunque, dicendo subito che la misericordia vince. Ma la misericordia di Dio la si comprende bene solo se si coglie tutta la gravità del peccato. Oggi ormai ha vinto questa linea nella Chiesa, disastrosa dal punto di vista della cura delle anime, disastrosa per la pastorale, come si suol dire oggi.

 Non è solo il mondo ad aver fatto il disastro morale di oggi, troppo comodo incolpare solo quelli di fuori! Siamo noi che non abbiamo più parlato con chiarezza della gravità del peccato, del peccato mortale, del pericolo dell'anima che muore in stato di impenitenza finale. Siamo noi che abbiamo “scherzato”, parlando di peccato e di misericordia (quasi fosse questa una concessione preventiva al tradimento di Dio), non aiutando le anime nel ravvedimento e nel vivere secondo Dio. Vivere nel peccato vuol dire perdere la vita. Non abbiamo più detto che il peccato dispiace a Dio, che rovina l'esistenza quaggiù e chiude il Paradiso. Non abbiamo più parlato di dolore del peccato, di contrizione, e poi ci stupiamo che non ci si confessi più!

 Il nuovo corso è iniziato quando si è cominciato a dire che la Chiesa (“moderna”) preferisce la medicina della misericordia a quella della condanna. Si è addirittura fatto un Concilio per dire che non si voleva condannare più l’errore. Si è d'autorità deciso, per esempio, di tacere sul male “religioso” del '900, il comunismo ateo con tutti i suoi errori ed orrori.

 Invece la Chiesa, nel passato, non distinse mai la misericordia dalla condanna del peccato! Sono entrambe azioni necessarie nell'opera di Dio, nell'opera di salvezza delle anime: la condanna seria del peccato apre l'anima alla possibilità del dolore che salva; la misericordia dona la grazia del perdono, a chi la domanda.

 Terminiamo con una pagina di J. H. Newman, dell'Apologia pro vita sua, dove, parlando dell'Infallibilità della Chiesa, la introduce così:

 Anzitutto, la dottrina del maestro infallibile deve iniziare da una vibrata protesta contro lo stato attuale dell'umanità. L'uomo si è ribellato al suo Creatore. Questa ribellione ha provocato l'intervento divino; e la denuncia della ribellione dev'essere il primo atto del messaggio accreditato da Dio. La Chiesa deve denunciare la ribellione come il più grave di tutti i mali possibili. Non può scendere a patti; se vuole essere fedele al suo Maestro, deve bandirla e anatemizzarla. [...]

 La Chiesa cattolica pensa sia meglio che cadano il sole e la luna dal cielo, che la terra neghi il raccolto e tutti i suoi milioni di abitanti muoiano di fame nella più dura afflizione per quanto riguarda i patimenti temporali, piuttosto che una sola anima, non diciamo si perda, ma commetta un solo peccato veniale, dica una sola bugia volontaria o rubi senza motivo un solo misero centesimo.”

 Ecco come il beato Newman, erroneamente considerato come precursore del Vaticano II, fa eco alla grande Tradizione della Chiesa, che anche sugli aspetti morali è di semplice ed estrema chiarezza. Altro che le elucubrazioni pastorali di oggi che hanno prodotto parrocchie dove la maggioranza dei fedeli vive strutturalmente in peccato mortale.

 Ascoltiamo Newman, ascoltiamo la Chiesa: la Misericordia inizia con la denuncia del peccato, dicendone tutta la sua gravità.

sabato 29 dicembre 2012

TE DEUM DI FINE ANNO


VOCOGNO
31 Dicembre 2012


ore 17.00
SANTA MESSA cantata
e Solenne 
TE DEUM 
di ringraziamento





Video Messa e Te Deum 2011

venerdì 28 dicembre 2012

IN NATIVITATE DOMINI: LE FOTO DELLA NOTTE DI NATALE A VOCOGNO

Pubblichiamo 
il video con le foto 
della Santa Messa della Notte di Natale 
in rito antico a Vocogno.


Video con le foto della Notte di Natale


mercoledì 26 dicembre 2012

"DOMINUS DIXIT AD ME": LA NOTTE DI NATALE AL CONFINE DELLE ALPI.


Pubblichiamo il video 
della Santa Messa 
della Notte di Natale 
a Vocogno e l'audio dell'Omelia.






Video Santa Messa della Notte


Audio Omelia di don Alberto Secci

sabato 22 dicembre 2012

SANTO NATALE 2012: GLI ORARI DELLE FUNZIONI

Pubblichiamo, 
pensando di fare cosa gradita ai fedeli legati alla Santa Messa tradizionale, 
gli orari delle funzioni 
del Santo Natale 2012.
 
A VOCOGNO


24 Dicembre 2012


ore 22.30  
I sacerdoti recitano l’Ufficio vigiliare
E’ possibile, per i fedeli che lo desiderano, 
unirsi alla loro preghiera.


ore 24.00  
Santa Messa di Mezzanotte [cantata]


25 Dicembre 2012


ore 10.30  
Santa Messa [cantata]

Attenzione: il giorno di Natale non ci sarà la Santa Messa letta delle ore 17.00 


26 Dicembre 2012
Santo Stefano primo martire

ore 10.30 
Santa Messa [cantata]

Santa Messa della Notte di Natale a Vocogno 2011


Cappella dell'Ospedale di Domodossola

25 Dicembre 2012

ore 10.30
Santa Messa [cantata]





  Il Video del Natale 2011 


Il Video della prima sera della Novena 2012

lunedì 17 dicembre 2012

REGEM VENTURUM DOMINUM: IL VIDEO DELLA NOVENA DI SEMPRE

Pubblichiamo il video 
della Novena del Santo Natale secondo Tradizione 
nella chiesa di Vocogno.
Domenica 16 Dicembre 2012.

 

sabato 15 dicembre 2012

NOVENA DEL SANTO NATALE SECONDO TRADIZIONE

Presepe nella Chiesa di Vocogno, part.


da Domenica 16 Dicembre
chiesa parrocchiale 
di Vocogno

ore 20.30
Novena del Santo Natale
e Benedizione Eucaristica

Video Presepe nella Chiesa di Vocogno
>

domenica 9 dicembre 2012

IL CATTOLICESIMO LIBERALE NON SOPPORTA L'IMMACOLATA.

Solennità dell'Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria a Vocogno.
I video della Santa Messa cantata e quello dell'omelia.


Video Santa Messa cantata


Video Omelia don Alberto Secci


Video Vespri cantati

N.B.
Vi consigliamo di controllare sempre la qualità del video 
agendo sull'icona "ingranaggio" 
posta nella barra di controllo di ogni singolo video 
(con il tasto sinistro del mouse cliccate sull'icona 
e selezionate la qualità migliore [480p])


Omelia don Alberto Secci audio
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...